Società

DSC00363

2008.4-9(5) 209DSC01402IMG_6873IMG_03512008.4-9(5) 453IMG_6871

 

 

Polizia Giapponese.
La Sicurezza nella vita di tutti i giorni.

La Polizia Giapponese ha un ruolo fondamentale nella vita dei cittadini.
L’Ordine pubblico, la presenza costante sul territorio, la celerità degli interventi.
In media una pattuglia ci mette circa 5 minuti ad arrivare sul posto dopo una chiamata d’emergenza.
Il numero da comporre per la Polizia è il 110.

Attualmente le Forze di Polizia dispongono di circa 291.000 Agenti
Fra questi ci sono anche le 901 Guardie Imperiali.

Circa il 20% degli Agenti è in Servizio presso gli oltre 6500 Kōban ed i 7600 Chuzaisho disseminati sul territorio Giapponese.

Kōban 交番
In Giappone sono le tipiche, piccole stazioni di Polizia
Si chiamano Kōban . E sulle cartine delle città vengono indicati anche con una X

Generalmente un Kōban ha in servizio dai 3 ai 5 poliziotti, ma il numero degli agenti e dei Kōban dipende anche dalla grandezza e dalla densita’ della popolazione che devono servire.
I Kōban si trovano perciò in tutti i quartieri e nei luoghi dove più necessità la presenza delle forze dell’ordine.
La popolazione si rivolge spesso a questi poliziotti di quartiere non solo per denunciare furti, rapine o portare oggetti trovati per strada.
Ma anche per informazioni stradali o per chiedere dove vive la tal persona.
In Giappone non ci sono indirizzi come in Italia.
Via, Piazza, Corso o quant’altro.
Tutto viene diviso in quartieri, e si fa riferimento ai semafori, oppure ad edifici pubblici, Santuari, negozi etc per trovare il civico che si stà cercando.
Fuori dai Kōban si trova sempre una cartina del quartiere ed una bacheca con varie informazioni, foto segnaletiche dei criminali più pericolosi ancora a piede libero.
Le foto sono sempre completate dai vari dati su altezza, peso ed i reati per cui la Polizia stà ricercando il criminale.
Su alcuni di questi sono poste delle Taglie.
Nel caso non siano disponibili le foto si possono vedere i disegni degli identikit.
Se un cittadino riferesce alla Polizia notizie utili alla cattura viene ricompensato con un premio in denaro.
La somma della Ricompensa varia a secondo della pericolosità del criminale.
I Poliziotti dei Kōban non restano staticamente all’interno del posto di Polizia in attesa di una chiamata da parte dei cittadini.
Mentre un paio di Agenti restano fissi all’interno del Kōban, altri due poliziotti sono in un continuo giro di controllo del quartiere.
Giro che possono fare a piedi, in bicicletta, motorino oppure con un’auto.
Per questo motivo i Poliziotti del Kōban vengono anche chiamati in modo affettuoso dai cittadini e dai bambini “ Omawarisan “
Che vuol dire “ il signore che va in giro a controllare “ .
I Poliziotti indossano sempre un paio di guanti bianchi ed un giubbetto anti proiettile, oltre naturalmente a manganello, pistola, manette ed una corda sottile e resistentissima arrotolata su una spalla ( la corda serve per legare i criminali ).
Svolgono un’attività talmente importante che sono rispettati ed amati da tutti i cittadini.

Chuzaisho.
Il Chuzaisho è il posto di Polizia Residenziale.
In pratica ci vive un solo Poliziotto con la sua famiglia. Moglie e figli.
Questo tipo di posto di polizia è situato di solito nei villaggi sulle montagne o sulle piccole isole.
Insomma nei punti più isolati del Giappone, dove però è sempre presente lo Stato con questi piccoli posti di polizia “ Famigliare “.

L’Importanza dei Kōban e dei Chuzaisho è Ovvia!!!
I Poliziotti che lavorano in queste strutture conoscono a memoria il territorio e chi ci vive. Sanno perciò come muoversi e come prevenire una buona parte dei crimini.

La Polizia dispone attualmente di circa 42000 mezzi.
Suddivisi in
9200    Auto da Pattuglia
2300    Moto
30500  Scooter, Mezzi Anti-Sommossa, Mezzi per i Corpi Speciali,
Auto per il Controllo del Traffico, Elicotteri, Mezzi navali etc.

 

Copertura della Polizia in alcune Prefutture:

Numero di agenti ogni 1000 Abitanti.

 

Tokyo.       3,30 Agenti per 1000 abitanti.
Kyoto.       2,48 Agenti per 1000 abitanti.
Osaka        2,41 Agenti per 1000 abitanti.

 

Ecco la suddivisione dei Gradi delle Forze di Polizia.
Gradi della Polizia Giapponese.

Keisatsuchō-chōkan  警察庁長官      Commissario Generale
Il Capo Supremo della Polizia

Keishi-sōkan  警視総監                    Sovrintendente Generale
Il Capo della Polizia Metropolitana di Tokyo ha questo grado

Keishi-kan  警視監                          Commissario anziano
Direttore di un Ufficio Regionale
Capo della polizia di una Grande Prefettura
Vice del Keishi-Sōkan  警視副総監 Keishi-Fuku-Sōkan

Keishi-chō  警視長                          Commissario
Capo della polizia di una piccola Prefettura

Keishi-sei  警視正                           Assistente Commissario
Direttore di un dipartimento alla Centrale di Polizia di una Prefettura
Capo di una stazione di polizia grande

Keishi  警視                                  Sovrintendente
Direttore di una divisione alla centrale di polizia di una Prefettura
Capo di una stazione di polizia piccola

Keibu  警部                                   Ispettore Capo

Keibu-ho  警部補                           Ispettore

Junsa-buchō  巡査部長                   Sergente

Junsa-chō  巡査長                         Agente di polizia anziano

Junsa  巡査                                  Agente di polizia

 

 

Giuliano Magalini.