OIPO39TA3T5

 

Yuki-Onna, la donna delle nevi è uno spettro giapponese dalle sembianze femminili che appare nelle notti in cui nevica.

OIP07Z8TSPT

Le apparizioni della Yuki-Onna sono frequenti durante le tormenti di neve che sono abbondanti nelle regioni settentrionali del Giappone.

OIP0CO4ZCF2OIP2RG1454W

La fisionomia varia a seconda dei luoghi ma la Yuki-Onna appare spesso come una bellissima donna alta, dai capelli lunghi, dalla pelle pallida e talvolta trasparente.

OIP33AO9R2E   OIPYIW4G0DO

quando appare di notte tra le nevi si confonde con il paesaggio

OIP3NX38EDY

Nelle Leggende, indossa un kimono bianco, a volte rosso.

 

OIPA3JOVONC

A volte lo spettro della Yuki-Onna si manifesta completamente nudo.

OIP4R5T75W1

La bellezza della Yuki-Onna però svanisce di fronte ai suoi terribili occhi con cui terrorizza i viandanti solitari che perdono la strada nella bufera di neve.

OIPVJWAJ9UC

 

Lo spettro della Yuki-Onna non lascia tracce sulla neve, in alcune storie viene ritratta come una entità eterea priva dei piedi che se minacciata può svanire trasformandosi in una nube di neve.

OIPXZI8W4HS

Secondo alcune leggende lo spettro della Yuki-Onna associato alla stagione invernale nasce dalla storia di una donna morta congelata in una tempesta di neve.

Il rancore per questa morte la porta a vendicarsi di tutti quegli incauti viandanti che hanno l’ardire di mettersi in cammino sui monti durante le nevicate.

OIPK8FUWBOE

Le Yuki-Onna uccidono i viandanti intrappolati nelle tempeste di neve con il loro gelido alito.

OIPCOOD2IV6

Altre volte li conduce fuori dal sentiero per lasciarli morire congelati.

OIP[4]OIPJ3CMUEQF

In alcuni casi si manifesta con un bambino in braccio, e quando un soccorritore cerca di aiutarla e di prendere in braccio il bambino… muore congelato.

OIP3WMM1CAT

Spesso le vittime che cercano di salvare il bambino dalle braccia della Yuki-Onna sono i genitori dei bambini che si sono persi nelle bufere di neve.

Ci sono anche Yuki-Onna più letali, dalle caratteristiche quasi ” vampiresche “…  sono quelle che irrompono nelle case delle loro vittime spalancando le porte con una raffica di vento ed uccidono gli abitanti con il loro gelido alito.

OIP84PQ0S0F

 

OIPIYY8F8WY  OIP[1]

Questo è possibile perché la vittima invita la Yuki-Onna in casa senza immaginare che in realtà è uno spettro.

 

La donna delle nevi non agisce sempre nello stesso modo, a volte si accontenta solo di uccidere, altre invece priva le sue vittime del sangue… la forza vitale di cui ha bisogno… altre ancora si comporta come un Succubo… seduce gli uomini con un rapporto sessuale oppure con un bacio per ucciderli e privarli della loro energia…

OIP[6]   OIP0CBY5KWE

OIP3CFT0FQ7

Una delle leggende più popolari racconta di quando la Yuki-Onna lascia andare la sua vittima…

Durante una bufera di neve un ragazzo si perse… la Yuki-Onna apparve di fronte al giovane…

Era un giovane e bellissimo ragazzo… e lo spettro non volle ucciderlo… però… la Yuki-Onna fece promettere giovane di non dire mai a nessuno di quanto era successo… nessuno doveva sapere…

OIP[2]

Dopo tanti anni… il ragazzo ormai era diventato un uomo anziano… racconta alla moglie quello che gli era successo anni prima durante la tempesta di neve…

OIP7VWBNA93 OIP0S9TOQMS

Subito la moglie si gira e…  si rivela essere in realtà la stessa Yuki-Onna di tanti anni fa… Infuriata con il marito che non ha rispettato la promessa, lo abbandona… non lo uccide solo per amore dei figli che avevano avuto insieme ma… prima di scomparire promette di tornare a vendicarsi in modo terribile con lui se avesse fatto qualcosa di male ai bambini…

OIPNGI6PK08    OIPG2H5P6UE

 

OIPP0JPKL08

Esistono molte varianti di questo racconto.

Negli ultimi anni si cerca di dare un’immagine più umana della Yuki-Onna, così bella ed effimera.

OIPYIW4G0DOOIPSUMQEXBE

OIPM9RB1NDDOIPDP88RQ2E

Ma in Giappone… lo spettro della Yuki-Onna, bellissima e serena, spietata e malvagia con i viaggiatori solitari del XVIII secolo e ancora temuto e rispettato.

OIPQ343QNX5

Giuliano


 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *